domenica 16 aprile 2017

SFOGLIA DI FILLO CON BIETOLE, PATATE E PINOLI


Concettualmente mi piace molto la pasta Fillo: è vegana, praticamente senza grassi, leggera e croccante. Però poi nella pratica non siamo mai andate molto d'accordo, ogni volta che ho provato a usarla per strudel e torte, o diventa troppo secca o il ripieno interno la lascia cruda e molle.
Finalmente credo di aver trovato una ricetta che ne meriti l'utilizzo, e la condivido con voi!

INGREDIENTI:
- 1 rotolo di pasta Fillo
- 500 gr di foglie di bietolone fresch,e pulite e asciugate
- 2 spicchi d'aglio
- 1 rametto di rosmarino
- 1 cipolla piccola 
- 2 patate grandi
- 40 gr di pinoli
- sale, pepe
- scorza di limone
- olio di semi di mais

Per prima cosa lessate le due patate.
Mentre cuociono tritate molto finemente l'aglio e il rosmarino. A parte tagliate a pezzetti piccolini la cipolla.
Tagliate a striscioline sottili le bietole.
Fate scaldare un paio di cucchiai di olio EVO in una larga padella, metteteci il battuto di aglio e rosmarino.
Dopo un minuto aggiungete la cipolla, fatela rosolare bene tenendo mescolato. Abbassate la fiamma, cospargetela con un pizzico di sale e lasciatela "sudare" ancora qualche minuto.
Buttate ora nella padella le bietole, mescolate bene e lasciate andare a fiamma vivace. 
Aggiustate di sale e pepe, e continuate a spadellarle finchè non si saranno ben asciugate.
Schiacciate le patate, unitele alle bietole e togliete dal fuoco.
Aggiungete i pinoli e una grattata di scorza di limone.
Lasciate riposare al fresco.
Foderate intanto una tortiera con almeno 4 fogli di pasta fillo. Ogni foglio spennellatelo generosamente con olio di semi.
Versate tutto il ripieno, compattatelo bene con un cucchiaio, e ricoprite con i restanti fogli di fillo.
Coprite la torta con un foglio di alluminio e mettetela a cuocere in forno caldo a 180°C.
Dopo i primi dieci minuti togliete l'alluminio, e proseguite la cottura per altri 10-15 minuti circa.
Lasciate raffreddare prima di servirla.



A piacere potete arricchire l'impasto con lievito alimentare, uvetta,  o olive.


giovedì 6 aprile 2017

SFORMATO DI SPINACINI, POMODORINI SECCHI E PINOLI



 Ecco una ricetta gustosa e rapida da preparare, con ingredienti semplici, in attesa che arrivino le verdure estive.
Si può fare sia al forno che in padella, una specie di frittata senza uova, e gli spinacini si possono sostituire con spinaci o bietole, precedentemente scottati in acqua bollente.

INGREDIENTI:
70 gr di farina di ceci
100 gr di latte di soia
2 cucchiai di olio EVO
1 pizzico di bicarbonato
1 porro (o 1 cipolla bianca)
1 bel mazzo di spinacini freschi
10 pomodorini secchi sott'olio
pinoli
sale, pepe
2 cucchiai di lievito alimentare (facoltativo)

Mettete in una ciotola capiente la farina di ceci, l'olio, il bicarbonato, sale e pepe.
Aggiungete gradualmente il latte di soia, mescolando con una frusta per togliere i grumi, fino ad ottenere una pastella liscia.
Lasciate in frigo a riposare, se è possibile anche qualche ora.
Tagliate a striscioline gli spinacini, il porro e i pomodorini a pezzetti piccoli.
Aggiungeteli pastella, mescolate bene.
Versate tutto in una teglia da forno (lo sformato deve restare basso, quindi utilizzatene una bella larga).
Distribuite su tutta la superficie i pinoli e il lievito, terminate con un bel giro d'olio, e mettete in forno caldo, a 180°C, per 20 minuti.
Non lasciatelo troppo nel forno perché è buono se l'interno rimane morbido e un po' umido.
Servite tiepido, o anche freddo il giorno dopo.


domenica 5 marzo 2017

MUFFIN ALL'ARANCIA E MIRTILLI


 E dopo quasi due anni di fermo, ecco che questo piccolo vecchio blog di cucina prova a ripartire!
Sono successe tante cose in questi due anni, nel bene e nel male; un divorzio doloroso, un bimbo che cresce, un nuovo incontro, un entusiasmante lavoro come cuoca in un locale vegano/vegetariano di Reggio Emilia.
Tanti pensieri e impegni, che non mi lasciavano spazio ed energie per dedicarmi anche al blog.
Ma oggi, che poco alla volta (molto poco e molto alla volta!!) le cose iniziano ad avere una loro stabilità, ho voglia di ricominciare anche a pubblicare le mie ricette, e a condividerle con chi in questi anni mi ha detto di averle lette e provate!

Ecco allora una ricetta delle mie, facile facile, con ingredienti semplici da trovare, e molto golosa.

 
INGREDIENTI:

2 tazze di farina
2/3 tazza di zucchero di canna
2 cucchiaini di lievito
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1/2 cucchiaino di sale
1 tazza di succo di arancia fresco
1/2 tazza di olio di semi di mais
2 Cucchiai di scorza grattugiata di arancia
qualche goccia di essenza di vaniglia
1 e 1/2 tazza di mirtilli secchi (se li trovate freschi meglio ancora)
2 cucchiai di noci sgusciate

Mettete in ammollo in acqua tiepida i mirtilli.
In una ciotola setacciate farina e lievito, unite lo zucchero, il bicarbonato, il sale. Mescolate con cura.
Unite ora il succo d'arancia, l'olio, la vaniglia. Se ne avete voglia, montate il composto con le fruste elettriche, altrimenti una vigorosa mescolata andrà comunque bene!
Scolate i mirtilli e aggiungeteli all'impasto.
Versatelo negli stampini da muffii, sino al bordo.
Per il "crumble" di copertura mettete in una ciotola i gherigli di noce spezzettati con 2 cucchiai di zucchero di canna, mescolate, e versaltene un pochino al centro di ogni muffii, senza farli affondare dentro.
Cuocete in forno caldo a 180°C per circa 25 minuti.
Sono soffici, dolci, leggeri e si conservano benissimo anche per un paio di giorni.


domenica 10 gennaio 2016

INSALATA DI FARRO CON ARANCIA E FINOCCHIO


Un'insalata invernale che è stata molto apprezzata da amici e….addirittura dai miei genitori!!
La ricetta viene dal libro della mitica Isa Chandra Moskowitz, di sicuro le blogger e le cuoche veg più scafate di certo sanno di chi sto parlando :).
Ve la consiglio perché è semplice da preparare, con ingredienti di stagione e dal gusto che piace davvero a tutti.

INGREDIENTI x 6 persone:
- 2 finocchi
- 1 cucchiaio di olio EVO
- 180 gr di farro cotto e raffreddato
- 1 mazzetto di rucola
- 2 arance
- 50 gr di noci sgusciate

per la vinaigrette:
- il succo di un'arancia spremuta
- 2 cucchiai di aceto di mele
- 2 cucchiai di olio EVO
- 1 cucchiaio di Shoyu (o altra salsa di soia)
- 1 pizzico di sale
-1 pizzico di pepe

Preriscaldate il forno a 180°C e rivestite una teglia grande con carta da forno.
Tagliate i finocchi dalla cima alla base in fettine di 1 cm circa, disponeteli sulla teglia in un solo strato, conditele con olio, sale e pepe. Cuoceteli in forno per 15 minuti.
Rigirate le fette e cuocetele ancora 10-15 minuti (dipende da quanto vi piace tenero il finocchio, a me non troppo). Sfornatele e lasciatele raffreddare.
Tagliatele a pezzetti.
Preparate la vinaigrette: semplicemente riunite in una ciotola il succo d'arancia, l'aceto, l'olio, la salsa di soia, sale e pepe, e mescolate per bene.
Mettete in un'insalatiera capiente il farro, il finocchio e la rucola. Proseguite con le arance a pezzetti, le noci e condite tutto con la vinaigrette.
Lasciate riposare mezz'oretta al fresco e servite.

lunedì 16 novembre 2015

CREMA DI PERE E NOCI

Un dolcetto rapidissimo e che piacerà anche ai più piccini, da gustare senza sensi di colpa perché è sano e leggero.

INGREDIENTI X 4
- 3 pere grandi mature (o 4 piccolette)
- 300 gr di yogurt di soia bianco
- 2 cucchiai colmi di agra agar in polvere
- 50 gr di noci sgusciate
- 2 cucchiai di sciroppo d'agave (o 1 cucchiaio di zucchero di canna)
- 1 cucchiaino di scorza di limone grattugiata
- 1 pizzico di cannella
- 1 chiodo di garofano
- 1 anice stellato (facoltativo)

La sera prima mettete lo yogurt nel frigo in un colino o in un telo sottile, sopra ad un pentolino a colare (qui nel blog della mitica Ravanella è spiegato benissimo come fare).

Tagliate le pere a cubetti (con la buccia se sono bio), mettetele in un pentolino con la scorza di limone, il chiodo di garofano, l'anice stellato e la cannella. Aggiungete 1 bicchiere scarso d'acqua e mettete a cuocere su fuoco dolce. Fate sobbollire per una decina di minuti, o fino a quando non vedete che le pere sono diventate tenere.
Spegnete il fuoco, togliete il chiodo di garofano e l'anice.
Aggiungete lo sciroppo d'agave (o lo zucchero di canna) e frullate tutto velocemente col minipimer.
Versate nel composto l'agar agar (se non lo avete, potete sciogliere 2 cucchiai colmi di fecola di patate con un poco di acqua e aggiungerlo alle pere), mescolate e rimettete sul fuoco, tenendo mescolato, e fate bollire per qualche minuto.
Lasciate raffreddare e in ultimo aggiungete lo yogurt colato.
Versate in coppette individuali e mettete sulla finestra a raffreddarsi completamente.
Una volta fredde versateci sopra le noci spezzettate con le mani, un filo di sciroppo e se vi piace un pizzico di cannella.
Conservate in frigorifero fino al momento di servire.

Ho provato a fare questa crema anche senza lo yogurt e viene buonissima ugualmente!




Concludo con qualche foto del mio piccolo campione che cresce e mi riempie la vita di gioia!




venerdì 16 ottobre 2015

CROSTATA DI PORRI E CASTAGNE


Una torta salata dai profumi autunnali, rapida da preparare e dal gusto insolito, deliziosa per chi ama le castagne!

INGREDIENTI:
1/3 di bicchiere d'olio EVO
2/3 di bicchiere d'acqua
farina integrale q.b.
1 pizzico di bicarbonato

per il ripieno:
200 gr circa di castagne secche
2 spicchi d'aglio
1 rametto di rosmarino tritato
1 porro grande
1/4 di cavolo cappuccio
3 cucchiai di olive taggiasche
1 rametto di rosmarino
1 pizzico di cumino in polvere (facoltativo)
125 gr di tofu
4 cucchiai di yogurt di soia bianco
3 cucchiai di maizena (o fecola di patate)
4 cucchiai di lievito alimentare
2 cucchiai di pane grattugiato

Cuocete le castagne in acqua bollente, ci vorrà circa 1/2 oretta. Scolatele e lasciatele riposare.
Nel frattempo preparate la base di frolla: in una ciotola versate l'olio, l'acqua e il bicarbonato. Poca alla volta aggiungete la farina, sino ad ottenere un impasto omogeneo ed elastico. Lasciatelo riposare al fresco.
Dedichiamoci al ripieno: in una padella capiente fate rosolare in poco olio l'aglio tritato, il rosmarino e il porro tagliato a pezzetti sottili. Aggiungete il cappuccio tagliato fine, regolate di sale e pepe, e se lo avete aggiungete un pizzico di cumino. Lasciate stufare per circa 10 minuti, e se occorre aggiungete qualche cucchiaio di acqua calda.
Quando il porro sarà ammorbidito (ma non spappolato) togliete dal fuoco, aggiungete le castagne a pezzetti, le olive e il lievito alimentare.
A parte, in un una ciotola, frullate col minipimer il tofu a cubetti, lo yogurt e la maizena. Unite questa crema al composto e mescolate bene.
Stendete la pasta sotttile, disponetela su una tortiera, bucherellate la superficie con una forchetta. Distribuite sopra la farcia di porro, livellatela con il dorso di un cucchiaio, e terminate con una spolverata di pane grattugiato.
Cuocete in forno caldo a 180C° per circa 25 minuti.
Lasciate raffreddare prima di servire.




giovedì 8 ottobre 2015

VEGGIE BURGER!


Ecco un piatto che adoro, i burger!
Perfetti da preparare in anticipo, anche da congelare.
In genere io cucino tutto al mattino, e alla sera non mi resta che scaldare un po' di pane, riscaldare in padella o al microonde i burger già fatti, e assemblare insieme a qualche altra golosità dei golosissimi panini!
Per questa ricetta vi propongo dei burger fatti con fagioli rossi e barbabietole, quelle che trovate già pronte nel supermercato. Ovviamente più li insaporite più saranno buoni, ma se per caso vi manca qualche ingrediente (timo, senape…) non vi preoccupate e provate comunque a farli!
Come accompagnamento vi propongo un'insalatina sfiziosa di cavolo cappuccio e una crema di yogurt e sesamo, un po' piccantina, che secondo me ci sta perfettamente!

Ingredienti:
Per 6 Burger grandi:
200 gr di rape già cotte
220gr di fagioli rossi
60 gr di fiocchi d'avena
2 cucchiai di crema di mandorle (o tahin)
4 cucchiai di farina di riso (o pane grattugiato)
1 cucchiaino di aglio in polvere
1 cucchiaino di salsa di soia (shoyu)
1 rametto di timo
1 rametto di origano fresco (oppure 1 cucchiaino di quello secco)
qualche foglia di prezzemolo
1 pizzico di pepe
sale
1/2 cucchiaino di senape in polvere
1/2 cucchiaino di paprika affumicata

Per il cappuccio marinato:
1/4 di cavolo cappuccio fresco
4 cucchiai di succo di mandarino
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio di salsa di soia
1 cucchiaio di olio EVO
2 cucchiai di sciroppo d'agave (o zucchero di canna)
succo di 1/2 limone
1 cucchiaino di senape
1 pezzetto di zenzero tagliato fine
1 chiodo di garofano
1 pizzico di pepe
1 pizzico di peperoncino

Per la salsa di yogurt al sesamo:
125 gr di yogurt bianco di soia non dolcificato
1 cucchiaino di tahin
1 cucchiaino di salsa di soia
succo di limone
1 pizzico di pepe
1 pizzico di peperoncino
1 rametto di origano

Iniziate dalla marinata per il cavolo cappuccio: mescolate in una ciotolina tutti gli ingredienti e lasciate riposare.

Preparate i burger mettendo tutti gli ingredienti tranne la farina di riso in una ciotola, frullateli con il minipimer sino ad ottenere una crema, ma un po' granulosa, non siate perfetti. Aggiungete ora la farina di riso, mescolate con cura, e formate con un coppapasta dei burger, mettendoli su una teglia rivestita di carta da forno.
Se non avete il coppapasta vanno benissimo le vostre mani: formate delle palline che appiattirete col palmo della mano e mettetele sulla teglia (considerate qualche minuto in meno di cottura).
Lasciate riposare in frigo, il tempo che il forno si scaldi, a 180°C , e cuoceteli per circa 20 minuti.

Nel frattempo tagliate a striscioline sottilissime il cappuccio, e conditelo con la sua marinata. Mettetelo al fresco a riposare.

Allo stesso modo preparate la salsa di yogurt mettendo in una cipollina tutti gli ingredienti, e mescolate.