martedì 30 giugno 2015

LASAGNE RAPIDISSIME DI CARASAU E ZUCCHINE

Chiamatela lasagna, pasticcio, sformato o terrina, questo è un piatto unico gustoso e rapido da preparare , anche in caso di ospiti e poca voglia di cucinare.
Niente besciamella, sughi che devono bollire né ingredienti strani come tofu o soia.
Sono strati di pane Carasau, zucchine leggermente grigliate, pomodoro e una crema "formaggiosa" di cannellini e tahin. Vi assicuro che anche se l'aspetto non è invitante il sapore è davvero buono!

INGREDIENTI x 4 persone:
- sfoglie di pane Carasau (circa metà confezione)
- 4 zucchine medie
- 1 lattina di polpa di pomodoro
- basilico, menta, origano
- 2 cucchiai di pangrattato
- olio EVO (a piacere)

per la crema bianca:
- 200 gr circa di cannellini già cotti
- 30 gr di tahin
- 10 gr di lievito alimentare (facoltativo)
- 1 cucchiaino di senape
- 1 cucchiaino di succo di limone
- 3 cucchiai di latte vegetale

Iniziate grigliando in padella le zucchine a fette sottili. Giusto una passata veloce su una padella rovente, anche se restano un po' croccanti va bene, tanto poi dovranno cuocere ancora nel forno.
Preparate la crema frullando insieme con un Minipimer i cannellini, il tahin, il lievito, la senape, il limone, il latte, sale e pepe a piacere, fino ad ottenere un composto cremoso e omogeneo. Se vi sembra troppo denso aggiungete ancora un goccio di latte (o olio, se lo usate).
Passate ora alla composizione: ricoprite la base di una teglia da forno con qualche cucchiaiata di polpa di pomodoro, poi pezzi di pane Carasau passati prima velocemente nell'acqua tiepida.
E poi di nuovo pomodoro, erbe aromatiche (basilico, menta e origano per me sono il top, ma vedete un po' voi quello che avete a disposizione!).
Sopra il pomodoro disponete a cucchiaiate un po' di crema bianca (non state a spalmarla), poi ricoprite con le fette di zucchina grigliata.

E da capo con gli strati, fino a finire gli ingredienti. Terminate con pomodoro, erbe, crema, una bella spolverata di pane grattugiato, se lo gradite un giro d'olio.

Passate in forno caldo per circa 20 minuti (o se come me siete particolarmente pigri e non volete accendere il forno, in microonde, funzione combinata col grill, per circa 10 minuti).
Lasciate riposare qualche minuto prima di servire.
A me piace moltissimo anche fredda!

lunedì 8 giugno 2015

TORTINO CIOCCOLATO, MANDORLE, COCCO


Questa è una ricetta nata dal bisogno di utilizzare in qualche modo la polpa di mandorle tritate che mi avanza sempre quando faccio il latte di mandorle (non lo comprate voi vero? è mille volte più economico farselo in casa, e poi è così semplice!).
Comunque, il risultato è un dolce freddo, quasi una cheesecake, molto goloso ma non eccessivamente "peccaminoso"!

INGREDIENTI
 x3 tortini di circa 12 cm di diametro:

- 150 gr circa di mandorle tritate fini
- 100 gr di cocco grattugiato
- 3 cucchiai di sciroppo d'agave (o qualcuno in più se usate il malto)
- 2 cucchiai di tahin chiaro (o olio di semi)
- 1 cucchiaino di succo di limone
- 1 goccia di estratto di vaniglia

per la base:
-1 tazza circa di biscotti secchi integrali
- 6 datteri grandi
- 2 cucchiai di sciroppo d'agave
- 1 pizzico di sale

per la copertura:
- 100 gr di cioccolato fondente
- 2 cucchiai di latte di riso
- 1 cucchiaio di olio di semi

Per la base: frullate insieme col minipimer o nel mixer i biscotti, i datteri, lo sciroppo e un pizzico di sale. Se vi sembra ancora troppo asciutto aggiungete un goccio di latte, o ancora sciroppo (ma non esagerate o rischia di diventare stucchevole!).
Mettetene circa 2 dita sul fondo degli stampini, compattare bene con il dorso di un cucchiaio e mettete in frigo.
Per la crema di cocco: mescolate insieme mandorle, cocco, agave, tahin, limone, vaniglia.
Versatela sopra la base di biscotto.
Passate un paio di ore nel freezer.

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato con il latte e l'olio, mescolate bene fino a renderlo bello lucido, e versatelo sopra la crema di cocco.
Lasciate raffreddare a temperatura ambiente, e poi passateli nuovamente qualche ora in freezer.

Potete congelarli anche per un paio di settimane, abbiate solo l'accortezza di metterli in frigo almeno un'ora prima di servirli.



e questo è Noah che se ne mangia un pochino!

video